Accedi con il tuo ID GRAPHISOFT

I campi in grassetto sono obbligatori.

E-mail
Password

Password dimenticata?

Scuole e Studenti

facciamoci vedere

Ognuno a casa propria può fare un po’ quel che gli pare e, dato che qui siamo a casa nostra, mettersi in mostra è assolutamente lecito.

Qui si raccolgono gli elaborati che Scuole, Insegnanti e Studenti hanno piacere di vedere pubblicati. Lo scopo del gioco è semplice: testimoniare le competenze dei giovani che studiano con ARCHICAD, l’impegno di tanti istituti, di almeno altrettanti docenti e sfruttare il tutto per stimolare la crescita di una community studentesca. Tutto qua? Non proprio.


Ammettiamo che uno studente prossimo al diploma o alla laurea cerchi uno studio dove collaborare.
Non possiamo fornire direttamente nomi e indirizzi degli utenti ARCHICAD, perché esiste una cosa che si chiama privacy.
Quindi la Gallery Utenti può tornare utile per conoscere qualche professionista che usa ARCHICAD e vedere anche che tipo di progetti fa, perché una certa comunanza di sensibilità progettuale non è da sottovalutare in vista di una possibile collaborazione.
Se questo è vero, allora può essere vero anche il contrario: se un professionista è alla ricerca di collaboratori, può guardare nella Gallery Studenti e magari pensare che se uno studente ha realizzato un certo lavoro, per forza tanto imbranato non dev’essere, ad esempio…

Così pure uno studente che si accinge a scegliere una scuola superiore, o passa dalla scuola superiore all’università, può trovare in queste pagine qualche spunto per una scelta più mirata. Chi insegna cosa, in quale corso di quale istituto, magari con qualche dettaglio sul programma e con gli esiti, ossia gli elaborati che si riescono a produrre, i link alle relative pagine web degli istituti e quant’altro possa essere utile ad orientarsi.
Oppure lo stesso studente potrebbe più semplicemente pensare: voglio riuscire anch’io a fare quelle cose!
E poi, diciamocela tutta: se usi un software e l’azienda che lo sviluppa ti pubblica, è una soddisfazione, anzi due, per te e per l’azienda.

Alla fine più che spiegare il perché, bisognerebbe cercare un perché no e dato che non c’è,
FACCIAMOCI VEDERE! Più materiale riusciamo a pubblicare, maggiore risalto potranno avere anche le iniziative legate al mondo scolastico delle quali daremo notizia, dagli open-days degli istituti superiori, ai seminari nelle università.

Come si fa? Come si realizza e si invia il materiale da pubblicare?

Prendiamo spunto dalla Gallery Utenti, servono tre cose:
  • un’immagine significativa;
  • una descrizione non troppo estesa (formati: .txt, .rtf, .doc, docx, .odt);
  • uno o più file .pdf, non tropo pesanti, così si agevola la visualizzazione on-line e si scoraggia la stampa;
  • più, se lo desiderate, un indirizzo e-mail, o un link ad una vostra pagina web o social coerente.
A questo punto non resta che mettere l’immagine significativa, il file di testo della descrizione e il file .pdf del progetto e il file .pdf del Modulo di Autorizzazione compilato (cosa da non dimenticare assolutamente)  in una cartella, zippare la cartella e spedirla a GRAPHISOFT via e-mail.
Il tutto dovrebbe pesare meno di 10 Mb, così non ci sono problemi nell'invio dell'e-mail, ma soprattutto si ha buona garanzia di fruibilità del .pdf via web. Se ci sono più progetti da presentare sotto la medesima descrizione (potrebbe essere il caso di Scuole o Classi che presentano lavori di più studenti), si possono fare più file .pdf e spedirli in e-mail separate.

Scendiamo nei dettagli

L’immagine significativa
Nel caso di un progetto specifico realizzato da uno studente, un rendering è probabilmente la cosa più indicata, ma anche uno schizzo o un dettaglio possono andare bene. Serve a catturare l’attenzione di chi guarda, quindi deve far capire di che si tratta e far venire voglia di aprire il .pdf.
Nel caso di un Istituto che desideri presentare più progetti diversi, su più file .pdf potrebbe andar bene qualcosa di simile agli header delle pagine web: logo + immagine della scuola + nome e luogo. Nel caso degli atenei può essere sufficiente il logo, l'indicazione del dipartimento, o del corso.
In ogni caso, larghezza 500 pixel, di più non serve.

Titolo e descrizione
Se è un progetto singolo il titolo sarà: titolo del progetto, nome e cognome del progettista. Per gli istituti: nome, città eventualmente dipartimento, corso, docente.
La descrizione riguarderà il tema progettuale, o le attività dell’istituto.
Infine sarebbe opportuno fornire un indirizzo e-mail per gli studenti che desiderano essere contattabili, una pagina web o social coerente alla quale mettere un link, quest'ultima può essere particolarmente utile agli istituti per fornire maggiori dettagli.

Presentazione .pdf
Questo è proprio l’elemento più importante e personale, quindi lasciamo la massima libertà grafica all'interno formato A4 verticale, con un solo elemento di uniformazione, utile per specificare l’utilizzo che si può fare di tale documento: un footer con il logo GRAPHISOFT e la dicitura che l’autore autorizza solo la pubblicazione di questo materiale sul sito di GRAPHISOFT, nessun altro utilizzo consentito.
Ovviamente il .pdf verrà prodotto utilizzando il Book di Layout di ARCHICAD e poi il Publisher per realizzare un unico file .pdf composto da più tavole.
Abbiamo predisposto un file ARCHICAD con un Book di Layout appena impostato (Nome Layout = numero pagina) e un Layout Master A4 verticale in cui l’unico elemento modificabile è il nome dello studente o dell’istituto, tutti gli altri stanno su un lucido bloccato.
Se non sono solo immagini (dato che è destinato esclusivamente al web, si potrebbero anche usare solo degli screen-shot), ma si deve impaginare un progetto partendo direttamente dalle viste di un file .pln, si può importare il Layout Master con il comando Archivio/Gestione File/Unisci e scegliendo di importare solo il Book di Layout. Così facendo nel Book di Layout compariranno un nuovo Layout Master (GS-A4-Vert) e tre Layout (01, 02, 03) il Nome Layout corrisponde al numero pagina, basterà crearne di nuovi per continuare la serie.
Un’ipotesi buona per non intaccare la struttura di un Book di Layout esistente, è quella di duplicare il file prima dell’operazione e poi Unire il file fornito.

Infine bisogna compilare il documento .pdf MODULO DI AUTORIZZAZIONE - TESTIMONIAL per autorizzare GRAPHISOFT alla pubblicazione del vostro materiale. Due semplici indicazioni per la compilazione di questo documento:
  • consigliamo di compilare il documento .pdf usando Acrobat Reader, o Anteprima (su Mac);
  • si può vistare la seconda opzione indicando come scopo specifico "Pubblicazione web".
Download Form per la Pubblicazione

Sono ben accetti non solo i link alle vostre pagine web o social, ma anche ad approfondimenti, nonché i filmati pubblicati sui vostri canali Youtube, ma fate attenzione alla congruità dei contenuti del vostro canale e soprattutto alla musica che utilizzate come colonna sonora. Esistono i diritti d'autore che se non rispettati possono causare la rimozione dl video. Consigliamo caldamente l'utilizzo di brani con con licenza Royalty-free,
per cominciare ad approfondire l'argomento...
In questi casi la responsabilità è di chi pubblica il contenuto su Youtube, non di chi lo include (embedding) in altre pagine web.

Dubbi? Contattateci.