Accedi con il tuo ID GRAPHISOFT

I campi in grassetto sono obbligatori.

E-mail
Password

Password dimenticata?

Gallery Studenti

Uno sguardo su progetti e casi studio che sfruttano ARCHICAD come strumento didattico per i progettisti di domani. Dagli istituti superiori alle tesi di laurea, ARCHICAD si distingue da un lato per l'intuitività e la facilità di apprendimento, dall'altro per la potenza del BIM e la flessibilità in chiave OPEN BIM.

Riccardo Zamprogno - Istituto P. Levi - Montebelluna (TV)
Anno Scolastico 2016/2017

LICEO STATALE Enrico FERMI – CANOSA DI PUGLIA (BT)
Anno Scolastico 2016/2017

Laboratorio: “L’edificio virtuale con ARCHICAD 20”
Concorso: “ARCHICAD a fumetti”
Responsabile del corso: prof. Raffaella Ciani


Durante l’anno scolastico 2016/2017, alcuni studenti del Liceo Statale E. Fermi di Canosa di Puglia (BT), frequentanti gli indirizzi Scientifico e Scienze Applicate, hanno portato a termine questa esperienza laboratoriale con la versione 20 di ARCHICAD.

Il laboratorio, giunto alla seconda annualità, si è tenuto da febbraio a giugno 2017, ed è stato predisposto per tutti gli alunni in possesso dei prerequisiti necessari (la conoscenza di programmi cad o similari). Questa esperienza ha coinvolto 32 alunni, divisi in due gruppi, che hanno seguito ognuno 5 lezioni di 90 minuti in orario extrascolastico.
Durante le lezioni gli alunni hanno imparato a conoscere ed apprezzare l’interfaccia ed i comandi base del programma; costruito un “plastico virtuale” di un’abitazione monofamiliare che, successivamente, è stato arredato in maniera libera, assecondando quelle che erano le loro “idee” di arredamento.
Questi progetti, una volta portati a termine, in tutte le loro componenti, sono stati renderizzati, per poi essere usati in una presentazione di fine corso.

Quest’anno, inoltre, è stata proposta la partecipazione al concorso Archicad a fumetti indetto dalla Graphisoft, che ha stimolato ulteriormente gli alunni.
Le esperienze descritte sono state apprezzate dagli studenti, che hanno partecipato con entusiasmo e passione a questo laboratorio. Dai questionari di gradimento emerge molto interesse per il corso, definito “coinvolgente” dai ragazzi stessi.

Presentazione nella Sala Verde del Comune di Treviso per i lavori degli studenti dell'Istituto Andrea Palladio sviluppati nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro

Con la presentazione avvenuta il 12 giugno 2017 nella prestigiosa Sala Verde del Comune di Treviso, si è concluso l’incarico affidato dall’Ufficio Lavori Pubblici all’Istituto Andrea Palladio, sulla base dell’accordo stipulato nell’ambito dell’Alternanza Scuola Lavoro, attività prevista dalla recente riforma della "Buona Scuola”.

Le classi quarte dell’indirizzo Costruzioni Ambiente e Territorio hanno sviluppato due progetti:
- la manutenzione straordinaria della tribuna centrale e dei sottostanti locali dello stadio comunale “Omofono Tenni";
- la ristrutturazione di due palazzine residenziali.

Oltre alle tavole grafiche, che sono rimaste esposte nell’atrio del Comune, gli studenti Luca Ceron e Andrea Scaboro hanno prodotto rendering e filmati con ARCHICAD.

Visto il positivo riscontro dell’Amministrazione Comunale, l’augurio è quello poter sfruttare in futuro le potenzialità di ARCHICAD nella metodologia BIM (Building Information Modeling), processo progettuale che a breve diventerà obbligatorio nel dialogo con gli Enti Pubblici.

Un plauso è rivolto agli studenti ed ai professori impegnati nell’attività di "Impresa Simulata”.

Progetto Monastero di Bose, Magnano (BI)
Rilievo architettonico topografico
I.I.S. 8 MARZO – K. LORENZ Mirano (VE) a.s. 2016-2017

I libri di solito raccontano storie, questo racconta la storia di 2 classi V dell’I.I.S. 8 Marzo – K. Lorenz che da Venezia vanno a Biella per rilevare il Monastero di Bose e, dopo aver usato droni, stazioni totali, livelle, teodoliti, cordelle, e vari software arrivano a ricostruirne il modello virtuale con ARCHICAD.
La scelta della scuola italiana di lavorare per competenze è un passaggio fondamentale per la realizzazione di progetti che aiutino a comprendere tutti i passaggi…
…il celebre imparare facendo è rappresentato oggi dall’alternanza Scuola-Lavoro che ci permette di sperimentare in pratica quello che studiamo in teoria ed acquisire le tecniche per la risoluzione dei problemi durante tutte le fasi…

Quest’anno le classi quinte CAT (Costruzioni Ambiente Territorio) hanno avuto l’opportunità di effettuare il rilievo topografico ed architettonico presso il Monastero di Bose a Magnano (BI), la comunità monastica fondata da Enzo Bianchi. Le due classi hanno realizzato questo lavoro in fasi:
fase di rilievo sul posto durante un soggiorno di una settimana da lunedì 17 ottobre a sabato 22 ottobre, in questo periodo ho potuto constatare il lavoro che i ragazzi hanno svolto sotto la guida degli insegnanti;
fase di restituzione degli elementi rilevati e loro elaborazione, che ha comportato la rilettura dei dati e la giusta interpretazione;
fase di rilievo con il drone ed elaborazione di ortofoto digitali con verifica dei dati, anche utilizzando Googlemaps.
Tutto ciò ha comportato un grande impegno di tutte le componenti della scuola che hanno dimostrato grande elasticità e partecipazione.

La dirigente scolastica prof. Roberta Gasparini

Progettazione per il territorio. Auditorium per l'Istituto Paolo Toscanelli di Roma, Ostia Lido

Il progetto per un edificio pubblico polifunzionale connesso all'Istituto Paolo Toscanelli si basa su una planimetria circolare con poche e basse gradonate ed un’area centrale piana, con palco e retropalco adatti a riunioni, conferenze, meeting, assemblee, manifestazioni cinematografiche, teatrali, di ballo e di danza. La struttura è ad archi a tre cerniere in legno lamellare. La copertura a shed fra le strutture in legno lamellare sarà rivestita da pannelli fotovoltaici che renderanno energeticamente autosufficiente il padiglione.
Il padiglione è collocato in un’area vicino all'edificio scolastico, destinata a servizi, compresa fra via delle Quinqueremi, lungomare Duilio, via dei Timoni e via dei Palischermi, oppure fra via delle Scialuppe e via della Bussola.
Sarà una struttura autonoma che potrà funzionare anche con l'edificio scolastico chiuso garantendo così anche economia di gestione.

Gli studenti sono stati coinvolti nella progettazione imbastita dal professor Arch. Giovanni Spiller in collaborazione con l’Insegnante Tecnico pratico Geom. Emiliano Magliocchetti con il costante supporto dell'Assistente di laboratorio Geom. Cristina Sbrega, utilizzando ARCHICAD Educational. Per i ragazzi è stata predisposta e spiegata la composizione planimetrica e strutturale sulla quale sono quindi intervenuti completando ed elaborando componenti strutturali e partecipando all'inserimento di tutti i particolari.
Clic sull’immagine per visualizzare uno dei migliori elaborati ad opera di Urdea Dumitru della classe 4C.

ARCHICAD - Architettura e Progettualità, tra Teoria e Prassi
Istituto Primo Levi di Montebelluna (TV)

Durante l'anno scolastico 2016/2017, alcuni allievi del Liceo Scientifico, Classico e di Scienze Applicate dell'Istituto Primo Levi di Montebelluna (TV), hanno aderito al corso integrativo Architettura e Progettualita, tra Teoria e Prassi - ARCHICAD, approvato ed attivato dal Collegio d'Istituto e dal Dirigente Scolastico ing. Ezio Toffano.

I 21 alunni della classe che si è venuta a formare hanno sviluppato un'esperienza composta di varie esercitazioni basate l'utilizzo di ArchiCad 20 Education, sotto la guida della prof.ssa Marica Longano, imparando a utilizzare i comandi base del software per dar forma ai diversi temi progettuali proposti.

ARCHICAD - Levi Montebelluna 2017

Ecco i risultati del concorso ARCHICAD a fumetti

Ringraziamo e facciamo i complimenti a tutti gli studenti degli istituti superiori che hanno partecipato e ci scusiamo con quelli che non abbiamo potuto premiare, sarà per la prossima volta, i criteri di giudizio erano piuttosto rigidi e abbiamo scelto i progetti che meglio avevano dato risposta alle 10 richieste tecniche del bando.
Il concorso è finito, ciò non significa che il tema non possa essere ancora utilizzato da chi si vuole cimentare con ARCHICAD per puro diletto, o desidera utilizzarlo come tema didattico.
Ci farà comunque piacere ricevere anche ulteriori elaborati da pubblicare.

Tema Concorso ARCHICAD a fumetti

Un albergo a cinque stelle in riva al Lago Maggiore

Una collaborazione tra Liceo Artistico (progettisti) e Istituto Alberghiero (committenti) ha prodotto varie ipotesi progettuali per un albergo di lusso.

Durante l'anno scolastico 2016/2017, gli allievi della classe 5 A dell'indirizzo di architettura del Liceo Artistico Statale P.Gobetti di Omegna (VB), in collaborazione con l'Istituto Alberghiero E.Maggia di Stresa (VB), hanno portato a termine la progettazione di un albergo a cinque stelle da inserire nel territorio di Stresa.
L’esperienza è stata sviluppata con l'uso di ARCHICAD 19 versione Studente sotto la guida del prof. Pierdomenico Cavagna.

Questa classe usa ARCHICAD già dalla terza, ha imparato a utilizzare i comandi base e in seguito ha approfondito la conoscenza del programma realizzando molteplici elaborati.
In particolare per la realizzazione di questo progetto, si è cominciato (dopo un attento sopralluogo e dopo aver recepito le esigenze dettate dagli allievi dell’Istituto Alberghiero) a schizzare le proposte progettuali e, in tempi molto brevi, a realizzare i progetti utilizzando molteplici strumenti del programma (solai, muri, mesh, courtain wall, oggetti gdl, ecc.), creando subito i modelli tridimensionali.
I progetti sono stati sviluppati e stampati su tavole in formato A1, i rendering, rivisti e perfezionati con Photoshop, sono stati inseriti nel contesto della bellissima cittadina posta sul Lago Maggiore.
Il lavoro è stato ampiamente apprezzato dall’Istituto Alberghiero e dalla Dirigenza Scolastica.

ARCHICAD - Passaglia 2016-17
ARCHICAD - Passaglia 2016-17

I complimenti di GRAPHISOFT al prof. Pierdomenico Cavagna e agli studenti della 5 A (in ordine di apparizione dei progetti sul filmato): Alice Cassano, Beatrice Folghera, Deborah Esposito, Fabiana Serino, Francesca Petronini, Giulia Valentini, Greta Ottina, Rita Galli, Silvia Cornelli, Simone Pedaci, Veronica Ferrari, Wanli Hu.

Concorso di idee Macroscuola - Progetta la tua scuola ideale

Premiati i ragazzi della 3ª media dell’Istituto Comprensivo Statale I. Nievo coordinati dal Prof. Armando Daneluzzi

Sono i più giovani della nostra Gallery, ma hanno fatto un gran bel lavoro, sono gli alunni delle classi terze dell’Istituto Comprensivo Statale I. Nievo di Cinto Caomaggiore, Pramaggiore, Annone e Gruaro (VE).

Con il progetto per la loro scuola ideale sono stati selezionati e premiati tra i migliori 15 complessi scolastici partecipanti al Concorso Interregionale di idee Macroscuola - Progetta la tua scuola ideale, promosso da ANCE Giovani Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Veneto.
La cerimonia di premiazione si è tenuta a Milano lo scorso 24 Aprile.

Il prof. Daneluzzi aveva richiesto la versione ARCHICAD 20 Scuola a novembre 2016, subito dopo l’iscrizione al concorso, il resto si vede dagli elaborati. Ci teniamo a sottolineare che si tratta di ragazze e ragazzi di circa 13 anni, che con ARCHICAD sono partiti da zero circa 6 mesi fa ed ecco i risultati… potremmo essere meno che entusiasti?
BRAVISSIMI!!!

Download Elaborati in formato .pdf (48 Mb)

ARCHICAD - Nievo-Macroscuola

Andrea Finazzi, Andrea Freti e Stefano Pellegrini
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO

La progettazione BIM nelle opere di riqualificazione energetica

Questa tesi di laurea triennale si colloca all’interno di un lavoro di ricerca che ha l’obiettivo di valutare la convenienza economica dell'intervento di riqualificazione energetica di un edificio. Infatti, se da una parte la riqualificazione energetica porta certamente ad un risparmio sui consumi, molti dubbi riguardano la convenienza economica dell’intervento, soprattutto alla luce della nuova normativa nZEB in vigore in Lombardia già dal 2016.
La ricerca esplora le possibilità di utilizzare il BIM per sviluppare le simulazioni energetiche degli edifici pre e post intervento necessarie alla valutazione dei ritorni economici.
L’obiettivo è stato quello di confrontare la simulazione energetica ottenibile attraverso la Valutazione Energetica integrata in ARCHICAD, con la simulazione dinamica condotta attraverso il software Energy Plus e la simulazione statica condotta attraverso il software Termus, utilizzando come caso di studio reale il progetto di riqualificazione nZEB del municipio di Trescore Balneario (BG).

Download Tesi di Laurea
Relatore: Maria Sole Brioschi | Co-relatore: Dario Fusco
Candidati: Andrea Finazzi    Andrea Freti    Stefano Pellegrini

ARCHICAD - UniBG

Liceo Artistico Musicale A. Passaglia - Lucca

Laboratorio di design 2016 - 2017 - prof. G. Mottola
Esercitazioni di Interior Design

Lo spazio che lo studente utilizza quotidianamente, vissuto in compagnia o in solitudine, prevede l'utilizzo di una libreria da parete o come elemento divisorio. L'allievo esegua un iter progettuale partendo da un'analisi di ciò che il moderno mercato offre.

Ci complimentiamo con il prof. G. Mottola e con gli studenti della 4 A: Leonardo Arrighini, Flavia Amari, Linda Becchelli, Lorenzo Pardini, Alice Andreoni, Martina Lotta, Lucrezia Gonfiantini.

Cogliamo l'occasione per augurare buon compleanno all'Istituto Passaglia che quest'anno ne fa 50 e a segnalare 2 iniziative:

ARCHICAD - Passaglia 2016-17

Liceo Statale E. Fermi – Canosa di Puglia (BT) a.s. 2015-16

Laboratorio: l’edificio virtuale con ArchiCAD 19 - Prof. Raffaella Ciani

Durante l’anno scolastico 2015/2016, alcuni studenti del Liceo Statale “E. Fermi” di Canosa di Puglia (BT), frequentanti gli indirizzi Scientifico e Scienze Applicate, hanno portato a termine questa esperienza laboratoriale con la versione 19 di ARCHICAD.
Il laboratorio, tenutosi da febbraio a maggio 2016, è stato predisposto per tutti gli alunni in possesso dei prerequisiti necessari (la conoscenza di programmi cad o similari).
Durante le lezioni gli alunni hanno imparato a conoscere ed apprezzare l’interfaccia ed i comandi base del programma; costruito un “plastico virtuale” di un’abitazione monofamiliare che successivamente è stato arredato in maniera libera, assecondando quelle che erano le loro “idee” di arredamento.

ACfermi
Questi progetti, una volta portati a termine, in tutte le loro componenti, sono stati renderizzati (modello bianco), per poi essere usati in una presentazione di fine corso.
L’esperienza descritta è stata apprezzata dagli alunni, che hanno partecipato con entusiasmo a questo laboratorio.
Dai questionari di gradimento emerge molto interesse per il corso, definito “coinvolgente” dai ragazzi stessi.
L'immagine è Diego Maddalena, con un click si possono visualizzare gli elaborati dell'esercitazione di Mariachiara D’Aulisa ai quali vanno i nostri complimenti.

Istituto Palladio - Treviso

All'opera le classi quarte indirizzo CAT - Prof. Arch. Luciano Mestriner

Dopo il successo ottenuto lo scorso anno scolastico con circa ottanta partecipanti al corso base, il corso ARCHICAD è stato riproposto in questo periodo agli alunni delle classi quarte indirizzo CAT dell’Istituto Palladio di Treviso, mentre gli studenti delle quinte hanno portato a compimento il modulo avanzato.

Il programma del corso prevedeva esercitazioni con gli strumenti avanzati di modellazione 3D (strumento Forma, Shell e Curtain-Wall), lo sviluppo del progetto di un edificio residenziale unifamiliare, la successiva visualizzazione su tablet con la app BIMx, e la realizzazione di un breve filmato tramite la funzione Crea vola attraverso.

Il prof. Luciano Mestriner, docente del corso, ha sottolineato ai partecipanti l’importanza della metodologia BIM (Building Information Modeling) sviluppata con ARCHICAD e le opportunità di lavoro che la recente entrata in vigore della Direttiva Europea 2014/24/EU offre ai tecnici formati in materia.

Ecco l’elenco degli studenti che hanno partecipato alle sei lezioni per complessive 18 ore di corso: Bellotto Marco, Duregon Flavia, Genovese Daniele, Nascimben Kevin, Pacquola Mattia, Pinna Giorgia, Zamuner Gabriele e Zussa Christian.

Le immagini a fianco portano al filmato e alle tavole dell'esercitazione.

ACpal17a
ACpal17b

Franco Lombardi Romero e Marco Sabatino
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE

Metodologia e interoperabilità nell'utilizzo di un sistema BIM per l'analisi del fabbisogno energetico di edifici complessi. Il caso studio relativo all'edificio polifunzionale del Nuovo Ingresso Careggi (FI)

Una tesi in piena chiave BIM che punta alla ricostruzione del modello BIM per arrivare allo studio controllato del fabbisogno energetico di un edificio complesso quale il Nuovo Ingresso Careggi (N.I.C.) dell’Azienda ospedaliero-universitaria Careggi a Firenze.
Che il BIM sia la strada giusta per arrivare alla collaborazione tra i diversi professionisti che la specializzazione dei processi edilizi implica, sembra essere un dato comunemente accettato, ma dal punto di vista pratico l'interoperabilità tra i software oggi non è sempre perfetta.
L'OPEN BIM non è sempre un processo scontato.
Durante lo studio sono state fatte alcune scelte tra software e formati di esportazione e importazione, in base a numerosi tentativi riusciti e falliti, ma alla fine il metodo individuato è stato dimostrato e i risultati ottenuti sono attendibili.

Download Relazione Tesi (283 Mb)     Download Tavole Tesi (290 Mb)

Archicad Energy Plus Design Builder


Relatore: Prof. Arch. Luca Marzi
Candidati: Franco Lombardi Romero    Marco Sabatino

Yoseph Bausola Pagliero - POLITECNICO DI TORINO

La progettazione algoritmica generativa, dal Visual Program Language al Building Informatin Modeling. Applicazione al caso studio dell’Istituto del Mondo Arabo di Parigi

Negli ultimi tempi tecniche sempre più avanzate di progettazione multidisciplinare vengono utilizzate nell’ambito della progettazione architettonica ed ingegneristica. La ricerca coordinata dal Prof. Massimiliano Lo Turco del Dipartimento di Architettura e Design Politecnico di Torino e condotta da Yoseph Bausola Pagliero ne ha saggiato le potenzialità metodologico operative riflettendo sulla parametrizzazione di un caso esemplare, rappresentato dall’ Istituto del Mondo Arabo di Parigi, celebre opera dell’architetto Jean Nouvel.

Tale studio, tuttora in fase di pubblicazione e riportato negli atti della conferenza Brainstorming the BIM model tenutasi presso il Politecnico di Milano nel mese di novembre 2016, si è occupato dell’analisi modulare compositiva e tecnologica della celebre struttura di facciata esistente mediante l’utilizzazione di tecniche algoritmiche generative multipiattaforma, (Visual Program Language) e la loro possibile integrazione nei processi di tipo BIM (Building Information Modeling). In particolare, si è analizzata l’efficacia e l’efficienza di processi l’interoperabili tra gli applicativi Archicad e Grasshopper Rhinoceros.
Poster Brainstorming the BIM model
Il video mostra appunto l’elevato grado di interoperabilità tra le due piattaforme attraverso un flusso di dati in real-time di dati, mantenendo attive le funzionalità proprie dei processi BIM.

Yoseph Bausola Pagliero - Archicad Grasshopper Rhinoceros

  

Yoseph Bausola Pagliero - single diaphragm Archicad Grasshopper Rhinoceros

Alessio Morini - Università degli Studi di Trento

Making of BIM

Il video è stato concepito all’interno del corso di Disegno Automatico tenuto dai docenti G. Massari, F. Bernardi e A. Cristofolini del corso di laurea di Ingegneria Edile e Architettura, presso l’Università degli Studi di Trento.
Si è voluto in particolare enfatizzare il processo di modellazione BIM del bivacco Giusto Gervasutti e dell’esito formale, oltre che tecnico, che si può raggiungere con il software ARCHICAD. Il tutto è tenuto insieme da un montaggio dinamico e serrato.
Realizzazione a cura di Alessio Morini.

Alessio Morini - Making of BIM

Luca De Marini - Università di Pavia

Tesi di Laurea Ingegneria edile e Architettura 28/04/2011 - Riqualificazione quartiere Giambellino a Milano

Il filmato accompagna la tesi di laurea di Luca De Marini incentrata sulla riqualificazione del comparto ALER nel quartiere Giambellino, a Milano.
L'idea di progetto si basa sulla totale metamorfosi degli spazi e degli ambienti, tramite una varietà compositiva sul tema del colore, del verde, degli orti urbani e degli spazi coltivabili in modo libero, senza abbattere alcun edificio.
Diversificazione delle funzioni e della popolazione insediabile (aggiunta di uffici, servizi, attività commerciali e nuovi appartamenti che ospiteranno anche nuove conformazioni di nuclei familiari o singoli individui / coppie), una grande contaminazione culturale e popolare, dunque.
Non si abbatte nulla, tutto viene riqualificato e trasformato.
Sopra agli edifici vengono costruiti due nuovi piani tramite l'applicazione di una nuova struttura indipendente, che scarica direttamente a terra da entrambi i lati e sulla muratura portante degli edifici esistenti al centro.
I tetti si trasformano tutti in giardini, con laboratori e percorsi che collegano tutti gli edifici generando un enorme Parco Galleggiante delle Arti in Movimento, un enorme laboratorio dell'arte che funzionerà come nuovo centro attrattore per Milano.

Luca De Marini - Archicad ALER Giambellino Milano

Dagli anni della Tesi in Ingegneria Edile e Architettura, Luca De Marini usa ARCHICAD, Artlantis, iVisit spaziando dall'architettura all'illustrazione professionale, ecco alcuni esempi.
Architettura: | Piazza Carducci a Gallipoli | Edificio per Uffici a Stradella | Tenuta Rocci ad Alezio
Game Design: Travel to Spade Dimensional Gate | Flying in the night | Forest Bay - Cielo Cremisi | Running Phoenix

Leonardo Arrighini - Liceo Artistico A. Passaglia di Lucca

Gradiant: una poltrona di cartone per Cartasia 2016

Al Liceo Artistico Musicale e Coreutico Augusto Passaglia di Lucca, nell'anno scolastico 2015-16, nella classe III A del prof. Gerardo Mottola, si è partiti dallo studio di una seduta, la poltrona Bel Air di Peter Shire, si è poi passati alla restituzione grafica 3D con ARCHICAD 19 ed in questo caso Leonardo Arrighini si è cimentato nella progettazione di una nuova seduta, battezzata Gradiant che grazie a DS SMITH è diventata realtà in occasione della manifestazione Cartasia 2016 tenutasi a Lucca dal 31 Luglio al 10 Settembre 2016.

Bravo Leonardo!

Leggi l'intero articolo sul sito del Liceo A. Passaglia.

Leonardo Arrighini - Poltrona Gradiant - Cartasia 2016

Daniele Francazio - I.I.S. L. Da Vinci O. Colecchi - L’Aquila

Ristorante Frenk

All'I.I.S. L. Da Vinci - O. Colecchi di L’Aquila, nell'anno scolastico 2015-16, lo studente Daniele Francazio ha messo in luce le capacità raggiunte con ARCHICAD nel progetto di un edificio multipiano con 8 appartamenti ed un ristorante al piano terra.
Il progetto è nato in seno all'Istituto Costruzioni Ambiente e Territorio Di L'Aquila nella disciplina Progettazione Costruzioni Impianti con il prof. arch. Maurizio Domenico Fosca e l'assistente Davide Eliseo. L'Istituto fa parte dell'I.I.S. L. Da Vinci O. Colecchi di L'Aquila sotto la dirigenza della prof.ssa Serenella Ottaviani.

Complimenti Daniele!


 Ristorante Frenk - 1,1 Mb

Daniele Francazio

Laboratorio di Progettazione dell’Istituto Gandhi di Narni (TR), indirizzo Tecnico Costruzioni, ambiente e territorio

Da alcuni anni nell’Istituto Gandhi di Narni (TR)  si utilizza ARCHICAD come software di progettazione. Pubblichiamo alcuni lavori delle classi terze e quinte, prodotti nell’anno scolastico 2015-16 nell’ambito del corso di Progettazione, Costruzioni e Impianti, tenuto dal Prof. Gustavo Caprioli.
In particolare i lavori degli studenti della quinta classe sono stati presentati all’esame di stato conclusivo del corso di studi.

Ci complimentiamo con gli studenti per i risultati raggiunti.

ARCHICAD Education - Gandhi Narni

Il BIM come modello di didattica multidisciplinare
presso l'Istituto Tecnico Tito Acerbo di Pescara

Da quest’anno, presso l'Istituto Tecnico "Tito Acerbo" di Pescara, grazie al rivenditore autorizzato GRAPHISOFT Silvio Falcone con il Progetto Sinergia di STC e all’introduzione di ARCHICAD in tutti i laboratori dedicati al corso Costruzioni Ambiente e Territorio, c’è stato un notevole cambiamento nel modo di insegnare a progettare. Ce lo racconta il prof. Lorenzo Graziani, che ringraziamo sentitamente per l'impegno.
Si parla spessissimo di didattica multidisciplinare e finalmente i ragazzi che hanno utilizzato ARCHICAD a scuola durante il corso pomeridiano tenuto dal sottoscritto e in orario mattutino grazie alla collaborazione del prof. Del Re, hanno provato cosa vuol dire progettare in modo integrato e multidisciplinare.
Progettando con ARCHICAD si riescono a tenere sotto controllo contemporaneamente molti aspetti della progettazione.
Nel caso di una istituzione scolastica, questa potenzialità può essere sfruttata, come è stato fatto al Tito Acerbo, per insegnare non solo il disegno 2D, ma anche la concezione degli spazi 3Dimensionali, le interazioni con la struttura, gli impianti, la visualizzazione e l’uso appropriato dei materiali.
Non solo, con ARCHICAD si riesce ad integrare la topografia all’interno della progettazione, perché ci si rende subito conto del contesto, della morfologia del territorio su cui si va a progettare.
Dai progetti svolti dagli studenti emerge una maggiore capacità di generare ambienti più vivibili e una maggiore comprensione delle connessioni tra struttura ed architettura.
Grazie all’intuitività del software, molte cose che richiederebbero un notevole monte ore per essere spiegate vengono visualizzate quasi istantaneamente e gli studenti, rendendosi conto dei loro errori e vedendoli in una simulazione del reale in tempi brevissimi, riescono a correggersi in un processo di ‘’learning by doing’’ di un’efficacia sorprendente.
Inoltre, grazie alla "I" di BIM e a tutte le informazioni che bisogna integrare nel processo, gli studenti attivano quei collegamenti tra le varie materie che sono di fondamentale importanza nello sviluppo delle loro competenze.
Oltre alla didattica, i ragazzi vengono continuamente stimolati a crescere con cicli di conferenze a tema (o BIM day) dove si parla di BIM e delle sue applicazioni in altri settori come il
rilievo col drone.
Si dice che a scuola si dovrebbero insegnare le materie del futuro: se il BIM è il futuro della progettazione, allora il Tito Acerbo lo già sta facendo per preparare tecnici al passo (o un passo avanti) coi tempi.

Il BIM come modello di didattica multidisciplinare all'IT Tito Acerbo di Pescara



Complimenti agli studenti di 3B, 4B, 5B

Visualizza gli Elaborati

Un piccolo riconoscimento per un grande lavoro svolto all’I.T.E.T Enrico Fermi di Lanciano (CH)

GRAPHISOFT ringrazia il Dirigente Scolastico Prof.ssa Daniela Rollo e il Prof. Edi Tinarelli dell’ I.T.E.T Enrico Fermi di Lanciano per l’impegno profuso nella didattica con ARCHICAD, per l’organizzazione della finale nazionale dei CAD Olympics, per il progetto Erasmus+ 2016.

Da quest’ultima esperienza multiculturale svolta con studenti Portoghesi, Rumeni, Spagnoli, Turchi ed Italiani nasce il volume Progettare per immagini - Guida operativa per ARCHICAD distribuito liberamente per finalità didattiche in formato .pdf sul sito dell’I.T.E.T Enrico Fermi di Lanciano.
Download Progettare per immagini - Guida operativa per ARCHICAD

Un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione offerta va anche al Collegio dei Geometri della Provincia di Chieti ed al nostro rivenditore autorizzato Silvio Falcone di STC.

Olympics Cad 2016
Convegno 07 Giugno 2016

Primo corso Archicad 19 all'Istituto Istruzione Superiore Palladio di Treviso

ARCHICAD per il Progetto Genga 2.0 all’Istituto Tecnico Superiore Bramante-Genga di Pesaro

Partirà il prossimo settembre presso l'Istituto Tecnico Bramante-Genga di Pesaro, il Progetto “Genga 2.0”, con il quale verrà introdotto il processo BIM come nuova gestione del processo di progettazione e costruzione.
Alla base del progetto vi è la veloce evoluzione dell'industria delle costruzioni legata al progresso informatico, alla quale le Istituzioni scolastiche non possono sottrarsi.
Vi è già una nascente e sempre più crescente richiesta di soggetti in possesso di nuove professionalità tecniche, non per questo connesse al conseguimento della laurea e a questo l'Istituto vuol rispondere.
In particolare le discipline della sfera tecnica verranno concertate e rivoluzionate, allontanandosi sempre più dal metodo tradizionale, con una gestione integrata delle informazioni grazie anche al software ARCHICAD che verrà utilizzato all'interno di tutti i laboratori.
Facciamo così un grande in bocca al lupo al gruppo dei docenti ed agli alunni che affronteranno questa sfida ed un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione al Collegio dei Geometri della Provincia di Pesaro e Urbino ed al nostro rivenditore Silvio Falcone di STC.

Genga 2.0

Tre modelli realizzati da Enrico Del Curto e compagni
studenti del Politecnico di Milano

 Tribunale di Pavia - 36,7 Mb
Modellazione della parte antica con pianta a forma di U del tribunale di Pavia e della nuova ala che è attualmente in fase di realizzazione e conterrà le nuove aule giudiziarie. Nella parte antica risalente alla fine del 1700, prima adibita a convento poi a caserma militare e ora a tribunale, è stato interessante ideare, studiare e poi utilizzare una metodologia particolare per la realizzazione di diversi archi e volte, con forme irregolari e non modellabili utilizzando i comandi canonici. E’ stato lungo ma soddisfacente anche modellare con precisione alcuni vani scala antichi con relativi corrimano in ferro battuto oltre al particolare ingresso in stile neoclassico. Nella parte relativa alla nuova parte aggiunta, di pianta triangolare, è stato interessante modellare le particolari travi a ginocchio che ospitano gli spalti dai quali assistere alle udienze oltre al complesso curtain-wall in pannelli di vetro e pietra con aperture irregolari, per le quali abbiamo dedicato un sacco di tempo, speso in precisi settaggi delle caratteristiche.
Enrico Del Curto, Pietro Belli, Emanuele Lidi | ottobre 2014 – febbraio 2015.
Corso: Laboratorio di progettazione tecnologica dell’architettura 3
Professori: Arlati, Cartone, Milani.


 Villa Ligornetto – Mario Botta - 18,2 Mb
Modellazione della famosa villa di Botta, sviluppando sia le finiture interne che esterne attenendoci alle foto consegnateci dalla docenza.
Enrico Del Curto | marzo - aprile 2015 Corso opzionale: CAD parametrico 3D
Professori: Andrea e Marco Torri, Cammarata.


 Seinajoki Library – Alvar Aalto - 40,5 Mb
Modellazione della biblioteca comunale di Alvar Aalto situata nella città di Seinajoki, nel sud-ovest della Finlandia. Abbiamo sviluppato le finiture nel modo migliore possibile basandoci sulle caratteristiche delle foto cercate sul web. Gli interni sono pieni di particolari d’arredo modellati su misura da noi. La copertura ha uno schema particolare molto difficile da modellare perché inclinata in diverse direzioni, all’interno le controsoffittature curve in due direzioni ci hanno fatto penare per intere nottate.
Enrico Del Curto, Francesco Mainetti | aprile – luglio 2015
Corso opzionale: CAD parametrico 3D
Professori: Andrea e Marco Torri, Cammarata.


Enrico Del Curto - Facoltà di Architettura e produzione edilizia
Scuola di architettura e società | Politecnico di Milano

Enrico Del Curto

L’Esplanade del Santuario di Lourdes rilevata e ricostruita dagli studenti del PoliMi

Una carrellata di immagini per rendere l’idea di un corposo lavoro di rilievo e ricostruzione presso il Santuario di Lourdes condotto da diversi studenti coordinati dai docenti del Politecnico di Milano.
Tutta la la costruzione del modello BIM è stata svolta principalmente con ARCHICAD per ottenere un modello parametrico ad oggetti di un complesso monumentale di sicuro interesse architettonico che presenta notevoli difficoltà di rilievo e peculiarità geometriche da restituire nel modello virtuale.

Il lavoro è anche stato poi oggetto di mostre sia a Milano che a Lourdes nell’autunno del 2015 .

Un ringraziamento particolare da parte di GRAPHISOFT all’autore Matteo Santi, al Prof. Marco Torri per l’invio del materiale e agli altri docenti citati sulle tavole che hanno collaborato al progetto e che da anni ci aiutano e supportano attraverso l’utilizzo intensivo di ARCHICAD in ambiente accademico.

 Esplanade del Santuario di Lourdes - 8,6 Mb

Il Santuario di Lourdes ricostruito con ARCHICAD dagli studenti del PoliMi

Primo corso ARCHICAD 19 all'Istituto Istruzione Superiore Palladio di Treviso condotto dal prof. arch. Luciano Mestriner

Si è concluso a Giugno 2016, presso l' Istituto Istruzione Superiore Palladio di Treviso, il primo corso base di ARCHICAD 19.
L'attività, proposta e condotta dal prof. Luciano Mestriner, è stata avvalorata dalla presentazione tenutasi a gennaio in aula magna con la prof.ssa Anna Durigon - Dirigente Scolastico - e l'architetto Salvatore Sicurella - IT Manager di Graphisoft.
Elevato il numero di partecipanti all'iniziativa rivolta agli studenti delle classi quarte e quinte dell'indirizzo Costruzioni Ambiente Territorio: circa ottanta alunni hanno aderito al corso.
L'attività si è tenuta in orario pomeridiano extrascolastico presso l'aula informatica e, vista la capienza della stessa, i corsisti sono stati ripartiti in quattro classi.
Al termine del corso, della durata di diciotto ore complessive suddivise in sei lezioni, gli studenti hanno appreso le conoscenze per la costruzione del modello tridimensionale e l'impaginazione delle viste.

ARCHICAD Palladio Treviso

Questo è stato il commento del docente al termine del corso: “Sono rimasto stupito dalla facilità con la quale, sin dalla prima lezione, gli studenti hanno iniziato a costruire il modello 3D ed a muoversi all'interno dello stesso. Sicuramente questa facilità di navigazione è il frutto della dimestichezza acquisita nell'utilizzo dei videogiochi che sempre più sono dei simulatori virtuali della realtà”. Il questionario di gradimento somministrato ha certificato il gradimento del software e ben il 75% dei partecipanti ha espresso l'interesse per un modulo avanzato.
Le abilità acquisite hanno permesso agli studenti di sviluppare con ARCHICAD il progetto assegnato nel corso di Progettazione, Costruzioni e Impianti in orario scolastico: un edifico residenziale unifamiliare.

Al Liceo Scientifico Statale Sante Simone di Conversano (BA) gli studenti progettano un'aula della memoria

Con la guida della Prof.ssa Marica Longano, gli alunni si sono cimentati nella progettazione e nell'ideazione di un concept per un'aula che verrà allestita in memoria di un ex studente del Liceo Scientifico "Sante Simone", morto in un incidente in bicicletta.
Dopo un incontro con il genitore dell'ex studente, ogni alunno, in base alle informazioni in possesso dopo la breve conversazione, ha presentato la propria interpretazione sul concept di questa aula, elaborando un progetto con ARCHICAD: partendo dal rilievo dal vivo, ogni studente ha poi rimodellato e ridefinito gli spazi di questo ambiente da rimodernare.

 Download progetti aula della memoria - 5,3 Mb
ARCHICAD per la memoria

Con ARCHICAD al Plinio Seniore di Castellammare di Stabia hanno fatto la Dieta Mediterranea per l'EXPO 2015

“… la fantasia è un posto dove ci piove dentro.” I. Calvino - Lezioni Americane

Nell’ambito del corso di Design del Liceo Plinio Seniore tenuto dal prof. arch. Amedeo La Nave, la classe III AA, ai fini di un’esercitazione progettuale, ha rivolto la propria attenzione all’acquisizione di conoscenze di carattere storico e operative dei fenomeni del design del passato. La produzione del periodo radicale degli anni ’70 ha attirato in modo significativo l’attenzione degli alunni.
Tali oggetti, prodotti per lo più dalla casa italiana Gufram, introducevano, nel panorama nazionale e internazionale dell’arredo di spazi domestici, una nota di novità caratterizzata da una marcata ironia e dall’uso informale e non convenzionale degli oggetti.
Dal pouf a forma di fusto di colonna, alla poltrona capitello, all’omaggio a Magritte con una mela inserita in una bombetta, per citarne solo alcune.
Tutti erano accomunati dalla separazione tra l’immagine ed il loro uso, e dall’utilizzazione di nuovi materiali come le schiume poliuretaniche a densità differenziata.
ARCHICAD e la Dieta Mediterranea
La riflessione su tali oggetti e la contemporanea imminente inaugurazione dell’Expo 2015 di Milano, hanno fatto maturare l’idea di poter coniugare un simile linguaggio espressivo con la finalità di celebrare il tema dell’alimentazione ed in particolare quello dei prodotti delle eccellenze alimentari Italiane. Da ciò è nato il progetto “Dieta Mediterranea”: sedute basate sui caratteri morfologici di frutta, ortaggi, prodotti alimentari in genere. Nel caso di elementi liquidi quali vino o caffè, lo studio è stato rivolto ai contenitori (tazza, bicchiere).
Nel rispetto rigoroso delle qualità ergonomiche ottimali e della riconoscibilità dell’elemento di riferimento sono così nate:
Expomo - poltrona pouf ispirato alla morfologia del pomodoro di Sorrento - Cipoltra - poltrona a forma di cipolla - Armchese - poltrona a forma di caciocavallo - Il Conchiglione - poltrona scaturita da un particolare formato di pasta, ed altre ancora.
Il risultato appare, dal punto di vista didattico e non solo, di eccellente qualità, in quanto il processo creativo degli alunni si è innescato attraverso una sintesi originale delle conoscenze e delle competenze acquisite per una immediata proiezione nell’attualità.

 Download Dieta Mediteranea - 78,6 Mb

Gabriel Peschiaroli - Sapienza Università di Roma

Tesi di Laurea - Edificio Parrocchiale nel III Municipio - Bufalotta - Parco Delle Sabine

Tesi di Laurea Magistrale - Sapienza Università di Roma - a.a. 2014-2015
Facoltà di Architettura - Composizione Architettonica
Relatore Prof. Arch. Massimo Zammerini
Lingua Italiano - ARCHICAD 18

Progetto per un nuovo complesso parrocchiale nel centro del quartiere Porta di Roma. Non solo luogo per la liturgia, ma anche luogo d'incontro e ritrovo, segno per l'identità spirituale. Il quartiere, che conta già 15000 abitanti, è immerso in un esteso parco basato su una filosofia di ciclo-pedonalità, ma attualmente non ha un vero centro nevralgico, con la sola Galleria commerciale a funzionare da centro di aggregazione.
In questo il progetto si propone come una centralità alternativa a dimensione umana.

Gabriel Peschiaroli - Edificio Parrocchiale nel III Municipio - Bufalotta - Parco Delle Sabine

 Download Tesi G. Peschiaroli - 46,2 Mb    |    sito web G. Peschiaroli
Abbiamo pubblicato il lavoro di Gabriel nel 2016, a circa un anno di distanza Gabriel ci ha scritto una bella e-mail comunicandoci di aver trovato lavoro presso lo studio Minnucci Associati S.r.l. in qualità di BIM Specialist. Ne siamo molto felici e facciamo a tutto il team Minnucci i migliori auguri per la proficuità di questo sodalizio.

Lorenzo Franceschini - Politecnico di Milano

Tesi di Laurea - The role of technical and economical evaluation in the design process: an integrated approach

Tesi di Laurea Triennale - Politecnico di Milano - a.a. 2012/2013
School Of Architecture And Society - Bachelor In Science Of Architecture
Relatore: Prof. Alessandra Oppio, Correlatore: Prof. Giancarlo Paganin
Lingua Inglese - ARCHICAD 17

Lo studio si incentra sulla possibilità di realizzare una sorta di configuratore per il mercato delle case in legno (principalmente con tecnologia XLAM) sfruttando la progettazione BIM di ARCHICAD per permettere di comparare scelte progettuali differenti anche in termini di costi ed efficienza energetica.
L'approccio proposto è stato testato su alcuni casi esempio presenti nell'allegato.

 Download Tesi L. Franceschini - 14,2 Mb

 Download Allegato L. Franceschini - 48,7 Mb

Curriculum Vitae L. Franceschini

Tesi ARCHICAD Lorenzo Franceschini